Storia Teatro Celebrazioni Bologna

Teatro Il Celebrazioni di Bologna

..la sua Storia

Situato in via Saragozza, nei pressi dell’arco del Meloncello, il teatro fa parte del complesso della Casa Lyda Borelli per artisti e operatori dello spettacolo.

Costruito nel 1950, il teatro è stato ristrutturato e riaperto al pubblico nel 1997, dopo circa un decennio di inattività, con la direzione artistica di Paolo Scotti. Dopo un periodo di inattività (aprile 2014/agosto 2015) e dopo opere di ammodernamento e restauro ha riaperto con una nuova gestione nel settembre 2015.

La stagione teatrale generalmente va da ottobre a maggio, con oltre 25 spettacoli in cartellone. La programmazione del teatro era dedicata principalmente ai comici, ai musical e alla danza contemporanea. Occasionalmente il teatro era utilizzato per concerti e come studio per trasmissioni televisive.

La sala dispone di quasi mille posti a sedere (963 + 3 posti per disabili su carrozzina) disposti su due livelli, in platea (784) e in galleria (182). Come capienza è uno tra i più grandi teatri della città, superato solo dal Teatro Duse e da altre strutture polivalenti utilizzate anche per altri tipi di manifestazioni (tra cui eventi sportivi, congressi, proiezioni cinematografiche).

Il palcoscenico misura 26 metri in larghezza, 13,50 metri in profondità, 19 in altezza. Il boccascena è 16 metri in larghezza e 9 metri in altezza.